x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
× L'associazione News e Eventi Media Magazine Contatti
logo To Be Verona

Statuto dell’Associazione

Approvato dall’Assemblea dei soci il 4 maggio 2017

 

Articolo 1

(Denominazione)

 

E’ costituita con sede in Verona, via Leone Pancaldo 70, l’Associazione tra Imprenditori e Professionisti, nel seguito indicata come “ASS.IM.P”.

 

Articolo 2

(Scopo)

 

L’Associazione si propone:

  1. di sviluppare ed intensificare le relazioni fra imprenditori e professionisti per una più efficace tutela degli interessi morali, giuridici ed economici delle categorie imprenditoriale e professionale;
  2. di mettere al servizio dell’intera collettività tutte le energie, i valori, i mezzi, le capacità materiali e creative, le competenze e le caratteristiche proprie delle categorie rappresentate, con il fine di contribuire efficacemente al miglioramento della convivenza civile e allo sviluppo del territorio veronese, attraverso il recupero di quei principi e valori che sono alla base di una vera vita civile, quali la libertà di opinione, la tutela della dignità di ogni genere di lavoro onestamente svolto, la difesa della libertà di associazione, la tutela dell’iniziativa privata, volta, attraverso l’assunzione delle relative responsabilità e rischi personali, a produrre un profitto da utilizzare anche a fini sociali;
  3. di promuovere il confronto tra le associazioni, le forze economiche e culturali, le istituzioni su progetti ed iniziative concrete, con proposte e piani precisi, privilegiando la partecipazione rispetto alla delega.
  4. di promuovere ed organizzare ricerche e studi, dibattiti e convegni su temi di generale interesse, riguardanti l’attività imprenditoriale e professionale;
  5. di svolgere ogni altra attività ritenuta utile per il raggiungimento e la diffusione degli scopi istituzionali dell’Associazione.

 

Articolo 3

(Soci)

 

Possono divenire soci di ASS.IM.P. tutti gli imprenditori e professionisti che desiderino impegnarsi per il raggiungimento dei suddetti scopi associativi.

Le modalità di iscrizione all’ASS.IM.P. sono precisate nell’apposito Regolamento.

L’elenco dei soci dell’Associazione è tenuto costantemente aggiornato a cura del Segretario in un apposito registro, sempre disponibile per consultazione da parte dei soci.

La qualifica di socio si perde:

  1. per radiazione dall’albo e dal Collegio professionale;
  2. per fallimento
  3. per condanne penali contro la morale e l’etica professionale;
  4. per morosità
  5. per mancata osservanza degli obblighi associativi.

L’associato è obbligato:

  1. al rispetto delle norme statutarie e regolamentari che disciplinano l’Associazione;
  2. al versamento delle quote annuali associative.

 

Articolo 4

(Finanziamento delle attività)

 

L’associazione non ha scopo di lucro.

Le entrate necessarie per la copertura delle spese inerenti alle varie attività dell’Associazione provengono da:

  • quote associative annuali
  • eventuali altri contributi dei soci
  • contributi da Società, Enti, persone fisiche, ecc. che intendono sostenerne l’attività;
  • azioni promozionali e ogni altra iniziativa consentita dalle leggi.

 

Articolo 5

(Organi di ASS.IM.P)

 

Sono organi dell’Associazione: l’Assemblea dei soci, il Presidente, il Consiglio Direttivo, il Collegio dei Sindaci.

 

Articolo 6

(Assemblea dei soci)

 

L’Assemblea dei soci è l’organo sovrano dell’Associazione.

Si riunisce su convocazione del Presidente in Verona, presso la sede sociale o altrove, almeno una volta l’anno entro il mese di maggio.

L’Assemblea deve pure essere convocata su domanda motivata e firmata da almeno 1/10 (un decimo) dei soci a norma dell’art. 20 del Codice Civile.

All’Assemblea competono in particolare:

  • la discussione e l’approvazione del rendiconto delle attività dell’Associazione relative all’anno precedente;
  • la discussione e l’approvazione del preventivo di spesa per l’anno in corso;
  • l’elezione del Consiglio Direttivo;
  • l’elezione del Collegio Sindacale;
  • l’approvazione di modifiche dello Statuto;
  • la delibera di scioglimento dell’Associazione.

Hanno diritto di intervenire all’Assemblea tutti i soci in regola con il pagamento della quota annua di associazione.

I soci possono farsi rappresentare da altri soci che non siano membri del Consiglio Direttivo o del Collegio Sindacale.

L’Assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio Direttivo a meno di diversa decisione assunta dall’Assemblea stessa.

L’Assemblea nomina un Segretario e, se lo ritiene opportuno, due scrutatori. Spetta al Presidente dell’Assemblea di constatare la regolarità delle deleghe ed in genere il diritto di intervento all’Assemblea. Delle riunioni dell’Assemblea si redige processo verbale, firmato dal Presidente e dal Segretario, ed eventualmente dagli scrutatori.

Le Assemblee sono validamente costituite e deliberano con le maggioranze previste dall’art. 21 del Codice Civile.

Articolo 7

(Consiglio Direttivo)

 

Il Consiglio Direttivo è l’organo a cui compete la formulazione e la realizzazione dei programmi di attività dell’ ASS.IM.P. ed in genere la sua ordinaria amministrazione.

Il Consiglio Direttivo è composto da sedici membri (di cui otto imprenditori e otto professionisti). Viene eletto dall’Assemblea dei soci e dura in carica tre anni.

 

Sono di competenza del Consiglio direttivo in particolare:

  • l’elezione del Presidente e di due Vicepresidenti per ciascuna categoria, che compongono il Comitato di Presidenza.
  • la preparazione del rendiconto delle attività svolte dall’Associazione nel corso dell’anno precedente, da sottoporre per approvazione all’Assemblea ordinaria, unitamente alla relazione del Collegio sindacale;
  • la determinazione del preventivo delle attività per l’anno in corso, da sottoporre per approvazione all’Assemblea ordinaria;
  • la formulazione del programma dettagliato di attività e la sua realizzazione;
  • la determinazione delle quote annuali di partecipazione all’Associazione;
  • la gestione economico-finanziaria dell’Associazione;
  • la decisione sulle domande di adesione all’Associazione come socio, senza obbligo di motivazione;
  • l’approvazione dei regolamenti necessari per la gestione e il funzionamento dell’Associazione;

Il Consiglio Direttivo può delegare, in via permanente o di volta in volta, al Comitato di Presidenza lo sviluppo di attività e/o progetti deliberati dal medesimo.

Il Consiglio Direttivo può modificare la sede sociale purché nel territorio del Comune di Verona.

Le riunioni del Consiglio Direttivo e del Comitato di Presidenza vengono convocate dal Presidente o, in caso di suo impedimento, da un Vicepresidente. Le riunioni sono validamente costituite con la presenza di almeno la metà dei membri e sono presiedute dal Presidente. Le delibere sono valide a maggioranza dei presenti. In caso di parità prevale il voto del Presidente.

Le cariche di Presidente, Vicepresidente e Consigliere sono un impegno a carattere volontaristico e non comportano alcuna retribuzione.

 

Articolo 8

 (Presidente)

 

Il Presidente dell’Associazione ha la rappresentanza dell’ASS.IM.P. davanti ai terzi e in giudizio;

  • assicura pronta ed efficace esecuzione alle delibere dell’Assemblea e del Consiglio Direttivo;
  • può delegare, previo parere favorevole del Consiglio Direttivo, alcune delle proprie competenze ai Vicepresidenti;

In caso di assenza o impedimento il Presidente è sostituito da un Vicepresidente o, in assenza di questi, dal Consigliere anziano.

 

Articolo 9

(Collegio sindacale)

 

Il Collegio sindacale è composto da tre membri. E’ nominato dall’Assemblea. Dura in carica tre anni. Ha il compito di vigilare sulla gestione economico-finanziaria dell’ASS.IM.P.

Il Collegio sindacale è tenuto a predisporre una propria relazione di accompagnamento del rendiconto annuale dell’Associazione da presentare all’Assemblea ordinaria.

 

Articolo 10

(Esercizio economico-finanziario)

 

L’esercizio economico-finanziario dell’Associazione chiude al 31 dicembre di ogni anno.

Entro novanta giorni dalla fine di ogni esercizio il Consiglio Direttivo predispone il rendiconto da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea ordinaria. Le entrate e le uscite relative alla gestione dell’attività sociale sono registrate in apposita contabilità tenuta da persona delegata dal Consiglio Direttivo.

 

Articolo 11

(Adesione ad Associazioni, organizzazioni nazionali ed internazionali, movimenti, ecc.)

 

Per potenziare l’efficacia dell’attività dell’Associazione, il Consiglio Direttivo può deliberare l’adesione ad altre Associazioni, organizzazioni, movimenti nazionali e internazionali, che si ispirino nella loro azione alle stesse finalità dell’ASS.IM.P.

 

Articolo 12

(Scioglimento)

 

L’Associazione si scioglie su delibera di una Assemblea appositamente convocata.

Il patrimonio dell’Associazione eventualmente esistente al momento dello scioglimento verrà destinato alla creazione di borse di studio nel campo degli studi economici, politici o sociali presso Università statali o riconosciute dallo stato.

 

Articolo 13

(Rinvio alla legge)

 

Per quanto non previsto dal presente Statuto, si applicano le norme del libro I - titolo II del Codice Civile.

 
Associazione
Presentazione
Mission
Organigramma
Statuto
INFO E COMUNICAZIONE
News e Eventi
Media
Contatti
Privacy Policy
Assimp
Ass.Im.P. CF: 93071010230
Via L.Pancaldo 70, Verona (VR)- 37138
Tel.: + 045/597921
Fax: +045/597921
assimp@assimp.it
credits: Futuresmart